Guardate l'immagine, fate le vostre valutazioni poi cliccate sull'emoticon a fianco per leggere la soluzione.
 
 
Maschio (classe da determinare) in mantello invernale. 
 
Fate attenzione perché il mantello invernale ci facilita la discriminazione fra i sessi .... ma ci complica quella delle classi d’età rendendo meno visibile il maggior sviluppo del treno anteriore nei maschi più anziani!
 
Il muso lungo è una caratteristica delle femmine di cervo .... 
.... avanti ..... diglielo anche tu Rosina (.. le piacciono molto le rose canine..!!!!) 
Ciao, ...anche da parte di Rosina .... la cervina, .... ih ih ih ih!!!
 
 
 
C’è un criterio molto semplice per distinguere le femmine dai maschi in inverno ...
 
La caratteristica cromatica descritta sopra vale per tutte le classi di età? 
Ad eccezione della classe 0 (piccoli dell'anno), quindi del primo mantello invernale (dove una leggerissima differenza a volte c'è ma più frequentemente non si percepisce) in tutte le altre classi di norma questa differenza c'è ... ed è visibile ( ...solo nel mantello invernale). Dico di norma perché non è una regola assoluta, differenze cromatiche individuali ed eccezioni fanno si che alcune volte questa caratteristica non sia così "vistosa". Noi comunque dobbiamo semplicemente capire che tutte le volte che vediamo questa colorazione così scura del sottopancia e della parte superiore degli arti, sicuramente si tratta di un maschio; valutiamo invece anche altre caratteristiche quando questa colorazione è dubbia o poco evidente! In alcuni casi anche nella determinazione dei piccoli (che non è comunque richiesta ..... quindi è per una "conoscenza" in più) questa colorazione ci può dare un primo indirizzo per la valutazione del sesso. Nell'immagine seguente (un po’ scarsa e in controluce .... ma per quello che ci serve va più che bene) vediamo una femmina adulta con un piccolo accanto; .... 
 
.... se osserviamo bene la colorazione del mantello possiamo intuire che probabilmente è una piccola femmina (la colorazione chiara del sottopancia è già vistosamente più chiara ..... nei maschietti al massimo è uniforme); anche la piccola criniera sul collo depone a favore di questa tesi, ... è infatti più sviluppata superiormente, ... nei maschietti la prima “giogaia” si sviluppa tutto attorno al collo.
 
 
La specie cervo ha come caratteristica distintiva, rispetto a daino e capriolo, la maggior altezza al garrese rispetto al groppone ... e questo è valido anche per le femmine!!! L'elevato sviluppo del treno anteriore viene utilizzato come carattere discriminativo di una maggiore età, ovviamente per le femmine questo "maggiore sviluppo" è solitamente meno vistoso .... ma c'è; .... questa femmina è probabilmente "palestrata" ..... a parte gli scerzi molto dell'effetto è dovuto alla postura ... e in ogni caso le femmine adulte "ben piazzate" sono sicuramente più massicce dei fusoni! 
 
La classificazione va sempre fatta ragionando sul maggior numero possibile di elementi di valutazione ... (palchi, colorazione del mantello, attributi, struttura, ecc) .. valutandoli attentamente tutti prima di procedere alla determinazione e, come dico spesso io .... valutando sia quello che si vede .... sia quello che non si vede .. e che avrei duvuto vedere se.....!